Corso di aggiornamento: La scuola come tramite nella valorizzazione culturale

Il MIBACT, promuove l'impegno a sostenere il "diritto di ogni cittadino all'accesso al sapere, alla conoscenza e all'uso responsabile del digitale per la salvaguardia e la valorizzazione del patrimonio culturale e dei luoghi della cultura". Appare decisivo, quindi, aprirsi al territorio e ottimizzare il livello di informazione dedicato ad ogni singolo evento. Il doveroso obiettivo è quello di dare maggior consapevolezza dell'ampiezza e della rilevanza del patrimonio culturale del nostro Paese, per promuovere le attività in tutte le loro espressioni, con pieno spirito di servizio, per realizzare nuove strategie di promozione e comunicazione del patrimonio, per far sì che la sua frequentazione diventi un'abitudine consolidata fra tutti.

Il Liceo "G. Lombardo Radice" di Catania annovera una pluriennale esperienza nel sensibilizzare i propri studenti alla conoscenza, interazione, custodia e promozione del bene culturale. Apprezzate sono infatti le audioguide dei nostri alunni realizzate su piattaforma izi.TRAVEL, nonché la realizzazione di percorsi didattico-espositivi, storico-documentari e di laboratori di digital storytelling presenti nel portale Arca dei suoni.

La finalità di favorire la conoscenza del nostro patrimonio culturale e di mediare con il territorio è stato obiettivo lungimirante e proficuo del dirigente prof.ssa Pietrina Paladino, che negli anni ha promosso e favorito la realizzazione di svariate attività che hanno visto il nostro liceo protagonista nella promozione di proposte culturali pregevoli.

Nell'ottica della sempre crescente e qualificata domanda di informazione culturale cui corrisponde un'eguale crescita e maturazione del destinatario, il nostro liceo è divenuto così sempre più esperto di 'linguaggi' altri e sempre più in grado di valutare la qualità e la quantità delle informazioni che gli vengono proposte.

Quest'anno a partire dal 21 febbraio ospiterà, infatti, un corso di formazione dal titolo: "Conoscere e tramandare le tradizioni popolari", organizzato dalla Soprintendenza di Catania .

Il corso si rivolge a tutti coloro i quali, insegnanti, operatori del turismo, allievi, associazioni e cittadinanza attiva, desiderano riscoprire le nostre tradizioni popolari. Oggi più che mai si vive un periodo di recupero degli antichi saperi, degli antichi mestieri e di quelle pratiche, ormai dimenticate, sulle quali, nel tempo, si è costruita la nostra civiltà. Si partirà proprio dal passato remoto (preistoria ed età classica) per mettere in risalto la continuità di quel mondo agrario che contraddistingue, da sempre, la cultura siciliana. Ci saranno poi approfondimenti riguardanti la vita quotidiana, la famiglia, le abitudini alimentari, le tradizioni legate al matrimonio, la storia del costume siciliano, la musica popolare e, infine, un lungo capitolo dedicato alla Sicilia delle fiabe, della magia dei riti propiziatori. Insomma un viaggio il più possibile completo alla scoperta della nostra terra di Sicilia.

In allegato, il programma.

Il referente per i beni culturali
prof.ssa Marcella Labruna