Per non dimenticare: il Giorno della Memoria e Giulio Regeni

 

 

 Il 27 gennaio 2018, dalle 10.30 alle 11.30, il Liceo lombardo Radice di Catania ha ricordato la tragedia del genocidio degli Ebrei con una conferenza che è frutto di molteplici attività promosse e realizzate a tal fine durante l'anno. La manifestazione ha avuto luogo in aula magna prendendo spunto dal tema del concorso "I giovani ricordano la Shoah" per poi passare in rassegna le rappresentazioni e i concorsi sul tema, cui i nostri studenti hanno partecipato numerosi e la lettura di alcuni brani di autori della letteratura italiana e straniera.


Inoltre i nostri alunni non sono rimasti insensibili all'appello di Amnesty International, dei  promotori di articolo 21.org e naturalmente dei genitori di Giulio Regeni ,che hanno promosso e proposto una grande manifestazione per il 25 gennaio in tutte le piazze d'Italia, per ricordare l'omicidio efferato e crudele del ricercatore italiano in Egitto e perché, come afferma la madre: "Giulio non è l'unica vittima, per aiutarci a non dimenticare. Perché potrebbe accadere a chiunque. Perché una verità c'è e dobbiamo conoscerla".

La delegazione dei CCR (Consigli Comunali dei Ragazzi) si unisce al ricordo affettuoso del carissimo GIULIO  REGENI che da studente è stato anch’egli SINDACO DEI RAGAZZI, imparando sui banchi di scuola la cultura dell’impegno e della coerenza ai valori. Noi non lo dimentichiamo  e lo poniamo anche come modello da imitare per la tenacia e la voglia di riuscire.

 
La referente del progetto
prof.ssa Marcella Labruna