Zahi Hawass svela a Catania la presunta tomba di Antonio e Cleopatra”

 

Che cosa consiglierebbe ai giovani che volessero intraprendere studi in archeologia ma che, purtroppo, sono sprovvisti di fondi?” domanda una giovane ragazza dal pubblico, una volta finita la conferenza. 

Zahi Hawass prende un pezzo di carta, vi trascrive il suo indirizzo mail e dice: “Scrivimelo qui e io ti risponderò…”.

Catania, 26/10/2014

 

 

Straordinaria esperienza per la città tutta, e per una classe del nostro liceo, venerdì al teatro Sangiorgi, di via di Sangiuliano, a Catania.

 La 2D, guidata dalla prof.ssa Labruna, che proprio qualche giorno fa aveva parlato delle meraviglie di Augusto a Catania e della sua straordinaria politica sociale e culturale nel mondo, ha vissuto momenti magici davanti alla magnificenza del grande Zahi Hawas, segretario generale del consiglio supremo delle antichità egiziane,mentre  passava in rassegna le sue numerose scoperte. Una lectio magistralis in inglese che ci ha tenuti col fiato sospeso per più di due ore, stregati, ammaliati, immobili, ma attenti, incapaci di perdere anche una  sola parola delle sue ultime avventure che ha svelato in anteprima assoluta.

Già qualche ora dopo, i messaggi su whatsup tra gli alunni erano colmi di citazioni del libro del mese “Memorie di Adriano”, o di grandi apprezzamenti su questo modo di fare storia: …. ascoltare i grandi e imparare da loro.

Nessuna emozione potrà eguagliare però la gioia della nostra Giada che è proprio la studentessa citata in epigrafe.

Eccovi qualche foto