Alla fine del mese di maggio si è tenuta presso la nostra Aula di Musica un’interessante conversazione con la scrittrice Maria Attanasio, autrice del romanzo edito da Sellerio Il condominio di Via della Notte. Durante l'incontro cui hanno partecipato le classi I LA e III A, coordinate dalla professoressa Novella Primo che ha contribuito personalmente alla riuscita di quest’iniziativa, i ragazzi hanno avuto l'occasione di porre delle domande alla scrittrice riguardanti il libro precedentemente letto durante l’anno scolastico.

 Il romanzo - da molti critici definito distopico-  è ambientato nella futuristica città di Nordìa in cui ordine e vigilanza sono le parole d’ordine usate per monitorare e controllare a livello invasivo la vita privata di ognuno grazie all’ausilio di sofisticatissime tecnologie e in cui chiunque venga ritenuto “diverso”, perché straniero o potenzialmente sovversivo, deve essere subito emarginato e possibilmente annientato. Partendo dalle pagine del suo scritto, Maria Attanasio ha stabilito diversi collegamenti con eventi storici del passato e soprattutto con il nostro presente, con i “tanti piccoli allarmi della contemporaneità” che l’hanno spinta a scrivere un libro di questo tipo in cui le “parole di libertà” provano ad affermarsi a dispetto di tutto, grazie alla scrittura che da sempre ha costituito un ottimo antidoto contro la cancellazione della memoria.

L’incontro si è concluso con l'omaggio da parte dell'Istituto di un mazzo di fiori, la lettura di una lettera di un’alunna della classe III A e l’autografo dell'autrice sui libri degli alunni.

 

Le alunne Ileana Baraldo ed Elena Gumina di I LA

(FOTO di Enrica Fisichella)