Grazie Ragazzi.

Giornata Mondiale dell’Alimentazione 2016

In occasione della GMA, che ricorre ogni anno il 16 di Ottobre,  gli alunni del Liceo “G. Lombardo Radice” di Catania hanno aderito alla proposta di approfondire le tematiche afferenti a detto argomento, osservandolo in tutte le sue possibili sfaccettature. Organizzati in gruppi di studio, con un entusiasmo contagioso, gli alunni, si sono sbizzarriti ad intraprendere i percorsi più diversi: cibo e arte, realizzando un p.p. in grado di mostrare come gli artisti di ogni tempo hanno trovato ispirazione da un pezzo di pane o da un cesto di frutta, o come  hanno raccontato la storia di un tempo attraverso momenti di convivialità. Ma anche il cibo come tradizione culturale e storia dei tanti Paesi della Terra. Gli studenti hanno compreso che  per stare in buona salute bisogna nutrirsi bene, fare attenzione a ciò che gli alimenti contengono. Gli alunni hanno soprattutto capito che il cibo è innanzitutto un diritto, purtroppo a molti ancora oggi negato. Una violazione che ha origine nelle politiche di arrivismo e depredazione di terre, e di cui tutti siamo in qualche misura inconsapevoli  responsabili.  Mappe della fame nel mondo, degli eccessi di consumismo e delle ricadute planetarie che ciò  comporta  sono stati presentati  in aula magna attraverso i  lavori multimediali realizzati  che hanno fatto il punto della situazione, sintetizzato molto bene nel pieghevole pensato e realizzato con il lavoro di molti. La giornata ha poi trovato il suo culmine durante la pausa di socializzazione, proponendo,  una “merenda sostenibile”: ovvero sono stati allestiti tavoli con gli alimenti della salute, acquistati a Km. Zero, alimenti che hanno condotto gli alunni alla scoperta di sapori naturali, di grani antichi, il pane di timilia condito con olio extravergine di oliva, ma anche melegrane,  ritenuto frutto magico per le sue innumerevoli proprietà, mandorle, noci, e frutta di stagione in quantità. Alcune alunne hanno anche preparato dei piatti rispettando le esigenze di vegetariani e vegani, non è mancato l’angolo della macrobiotica. Gli alunni e i professori hanno versato una quota simbolica di 0,50 centesimi da devolvere alla ricerca contro il cancro.  Dunque queste poche righe sono un ringraziamento dovuto a quanti, alunni e insegnanti, si sono impegnati, in qualsiasi modo, per la realizzazione di questa giornata che riteniamo un input  affinché tutti possiamo renderci conto che nei piccoli gesti quotidiani  si esprime il nostro stile di vita, e che pertanto ognuno di noi può fare la differenza.

Grazie ragazzi. 

Catania, 30 Ottobre 2016

prof.ssa Pistorio Elisabetta