Il Giardino delle giuste

 

  Claudia Cannizzo, Simona Fichera, Giorgia Rapisarda  e Martina Sgualì della classe II LC  hanno messo in atto attività di ricerca , selezione dei dati e loro rielaborazione individuando Quattro Giuste -  Sorelle Mirabal, Aung Sang Suu Kyi, Irena Sendler  e Claudia Ruggerini - cui dedicare una Bocca di leone, un Ciliegio, una Altea e una Azalea.

 

   Le studentesse si sono sentite autentiche protagoniste di una trasformazione: con il loro lavoro hanno contribuito ad arricchire e abbellire lo spazio verde antistante l’edificio scolastico, consapevoli di aver creato “forti significati” da condividere con l’intera comunità. Nel fluire impetuoso del nostro tempo, con il loro pregevole lavoro, hanno creato un altro tassello verso il necessario processo di creazione di “atti” degni di trasformarsi in “memoria”.