CIRCOLARE N. 278

 

Ai docenti e agli studenti.

 

 

OGGETTO: CONCORSO “L’ITALIA INCOMPIUTA”.

 

Si comunica che Il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e la Corte dei conti promuovono il progetto “L’ITALIA INCOMPIUTA”, al fine di coinvolgere attivamente i giovani e di portarli a misurarsi con le criticità del proprio ambiente relativamente al tema dell’illegalità, dando maggiore forma e contenuto alla parola “spreco”.

Il Concorso intende realizzare una “mappatura” delle opere incompiute nelle varie Regioni, individuate e monitorate con gli occhi degli studenti.

Gli studenti partecipanti, dopo aver ricercato e scelto un’opera ritenuta meritevole di riqualificazione, sono chiamati a produrre elaborati idonei a documentare e rappresentare gli aspetti di spreco del danaro pubblico, che è stato tratto dal prelievo fiscale insistente a carico delle collettività.

Gli studenti possono partecipare singolarmente, per gruppi o per classi, svolgendo una ricerca, un elaborato preferibilmente corredati di dati e circostanze reali sulle tipologie di opere incompiute presenti sul proprio territorio.

Gli elaborati dovranno essere esclusivamente di tipo letterario (articoli, saggi, racconti, ricerche) e dovranno contenere:

- una breve descrizione dell'opera incompiuta (località in cui si trova, condizioni, livello di mancato completamento ovvero di mancato utilizzo, periodo a cui risale l’abbandono del progetto costruttivo o la cessazione dell’utilizzo);

- fotografie significative o video;

-articoli di giornale, post, documenti ufficiali, ecc. che possano spiegare le vicissitudini dell'opera e/o i motivi del suo abbandono.

I gruppi di studenti o le classi che intendono partecipare al concorso dovranno inviare via e-mail la scheda di partecipazione all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. entro e non oltre il 15 marzo2014.

Ogni Istituzione scolastica potrà partecipare con un massimo di 3 elaborati.

Gli elaborati dovranno essere inviati all’Ufficio Scolastico Regionale della propria Regione, con allegata la scheda di partecipazione entro e non oltre il 15 aprile 2014.

 

IL DIRIGENTE SCOLASTICO
Prof.ssa Pietrina Paladino

Catania, 14/3/2014.