CIRCOLARE N. 422

Agli Alunni e alle Famiglie 

 

Oggetto: Esame di Stato anno scolastico 2020-2021 - MISURE DI PREVENZIONE PROPEDEUTICHE AL COLLOQUIO RICHIESTE AL CANDIDATO

 

Cari studenti, mancano ormai pochi giorni all’inizio degli Esami di Stato, pertanto, VI ricordo che:

  • l'esame consisterà esclusivamente in un colloquio, della durata indicativa di un'ora, articolato in quattro fasi, e si svolgerà in presenza, salvo i casi previsti dall’art. 26 dell’O.M 53/2021
  • il punteggio di 100 è stato ripartito in 60 punti di credito (18 per il terzo anno, 20 per il quarto anno, 22 per il quinto anno), convertito in base alle tabelle di cui all’allegato A dell’O.M. e 40 punti per il colloquio.
  • la conversione dei punteggi di credito delle classi terza e quarta e l'assegnazione del credito per la quinta classe è avvenuto in sede di scrutinio finale;
  • la valutazione del colloquio si svolgerà a fine giornata sulla base del modello di valutazione di cui all’allegato B dell’O.M.;
  • la commissione è composta da sei docenti interni e un presidente esterno, che presiede le commissioni di due classi.

 

Le fasi del colloquio saranno le seguenti:

  1. discussione dell’elaborato concernente la/le disciplina/e di indirizzo assegnato a ciascun candidato la cui traccia è stata inviata entro il 30 aprile 2021 e trasmesso dal candidato entro il 31 maggio 2021 p.v al/ai docente/i di indirizzo sulla mail della piattaforma Gsuite e su Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.;
  2. discussione di un breve testo, già oggetto di studio nell’ambito dell’insegnamento di lingua italiana durante il quinto anno;
  3. analisi del materiale scelto dalla commissione ai sensi dell’art. 16, comma 3 (un testo, un documento, un’esperienza, un progetto, un problema). Questa fase è finalizzata ad evidenziare la capacità argomentativa del candidato e il suo saper cogliere collegamenti sensati tra le sue competenze disciplinari, coerenti con il materiale proposto. Qui, ed eventualmente anche nell’elaborato, trovano posto anche le conoscenze e competenze previste dalle attività di Educazione civica. L’ordinanza non prevede infatti una parte del colloquio dedicata in modo esclusivo all’Educazione civica
  4. relazione sull’esperienza di PCTO svolta nel corso del percorso di studi, eventualmente anche con un elaborato multimediale;

 

Durante il colloquio potranno essere accertate le conoscenze e le competenze della disciplina non linguistica (DNL) veicolata in lingua straniera attraverso la metodologia CLIL se il docente della disciplina interessata fa parte della commissione. 

La Commissione avrà cura di pubblicare all’albo e/o inviare via email presumibilmente il 14 giugno, i calendari e gli orari dei colloqui che si svolgeranno a partire dal 16 giugno, si raccomanda la massima scrupolosità nel rispettarle.

MISURE DI PREVENZIONE A CARICO DEL CANDIDATO 

Il candidato, al fine di evitare disguidi e ritardi in sede di colloquio, in tempo utile, qualora sia necessario, potrà richiedere alla scuola il rilascio di un documento che attesti la convocazione e che gli dia, in caso di assembramento, precedenza di accesso ai mezzi pubblici per il giorno dell’esame.

Nel caso in cui per il candidato non sussista una delle seguenti condizioni:

  1. l’assenza di sintomatologia respiratoria o di febbre superiore a 37.5°C nel giorno di espletamento dell’esame e nei tre giorni precedenti;
  2. di non essere stato in quarantena o isolamento domiciliare negli ultimi 14 giorni;
  3. di non essere stato a contatto con persone positive, per quanto di loro conoscenza, negli ultimi 14 giorni

non dovrà presentarsi per l’effettuazione dell’esame, producendo tempestivamente la relativa certificazione medica, al fine di consentire alla commissione la programmazione di una sessione di recupero nelle forme previste dall’ordinanza ministeriale ovvero dalle norme generali vigenti.

Il candidato, il giorno della convocazione, al fine di evitare ogni possibilità di assembramento:

  1. dovrà presentarsi a scuola 15 minuti prima dell’orario di convocazione previsto;
  2. potrà essere accompagnato da una sola persona;
  3. all’ingresso della scuola non dovrà sottoporsi alla rilevazione della temperatura corporea, a meno che non lo richieda espressamente al collaboratore o volontario di CRI (se presente);
  4. dovrà produrre l’autodichiarazione allegata alla presente (Allegato 1) all’atto della presentazione a scuola, attestante le seguenti condizioni:
  • l’assenza di sintomatologia respiratoria o di febbre superiore a 37.5°C nel giorno di espletamento dell’esame e nei tre giorni precedenti;
  • non essere stato in quarantena o isolamento domiciliare negli ultimi 14 giorni;
  • non essere stato a contatto con persone positive, per quanto di sua conoscenza, negli ultimi 14 giorni.

 

  1. dovrà igienizzare le mani con le soluzioni messe a disposizione all’esterno dell’edificio ed indicate dal collaboratore scolastico;
  2. potrà accedere all’edificio solo quando il collaboratore scolastico avrà ricevuto il consenso del presidente della commissione;
  3. dovrà indossare per l’intera permanenza nei locali scolastici una mascherina chirurgica di dotazione propria;
  4. dovrà, in sede di colloquio, attenersi alle misure di prevenzione che saranno indicate dal presidente, ovvero:
  • rispettare il distanziamento sociale evidenziato dalla segnaletica orizzontale;
  • non toccare i muri, arredi e tutto ciò che non è necessario al fine dello svolgimento del colloquio;
  • lasciare l’edificio scolastico subito dopo l’espletamento della prova accompagnato dal collaboratore scolastico;

 

  1. qualora lo studente dovesse ricoprire il ruolo di accompagnatore lo stesso giorno dovrà:
  • uscire dall’edificio e rispettare il distanziamento sociale di 1 metro;
  • seguire le istruzioni previste alla sezione “Azioni di prevenzione richieste a carico dell’accompagnatore”.

 

MISURE DI PREVENZIONE A CARICO DELL’ACCOMPAGNATORE

L’accompagnatore, il giorno della convocazione, al fine di evitare ogni possibilità di assembramento, dovrà seguire le seguenti istruzioni:

  1. dovrà presentarsi a scuola 15 minuti prima dell’orario di convocazione previsto;
  2. all’ingresso della scuola non è necessaria la rilevazione della temperatura corporea, a meno che non lo richieda espressamente al collaboratore o volontario di CRI (se presente);
  3. all’atto della presentazione a scuola dovrà produrre l’autodichiarazione allegata alla presente (Allegato 1) attestante le seguenti condizioni:
  • l’assenza di sintomatologia respiratoria o di febbre superiore a 37.5°C nel giorno di espletamento dell’esame e nei tre giorni precedenti;
  • di non essere stato in quarantena o isolamento domiciliare negli ultimi 14 giorni;
  • di non essere stato a contatto con persone positive, per quanto di loro conoscenza, negli ultimi 14 giorni.

 

  1. dovrà igienizzare le mani con le soluzioni che sono messe a disposizione all’esterno dell’edificio ed indicate dal collaboratore scolastico;
  2. potrà accedere all’edificio solo quando il collaboratore scolastico avrà ricevuto il consenso del presidente della commissione;
  3. dovrà indossare per l’intera permanenza nei locali scolastici una mascherina chirurgica di dotazione propria;
  4. dovrà attenersi alle misure di prevenzione che saranno indicate dal presidente, ovvero:
  • rispettare il distanziamento sociale evidenziato dalla segnaletica orizzontale;
  • non toccare muri e arredi;
  • lasciare l’edificio scolastico subito dopo l’espletamento della prova dello studente che ha accompagnato;

 

  1. qualora l’accompagnatore dovesse sostenere il colloquio lo stesso giorno dovrà:
  • uscire dall’edificio e rispettare il distanziamento sociale di 1 metro;
  • seguire le istruzioni previste alla sezione “Azioni di prevenzione richieste al candidato per il giorno del colloquio”;

 

  1. dovrà rispettare il divieto di effettuazione di festeggiamenti ed assembramenti.

Tutti i candidati sono tenuti al rispetto delle misure e si ricorda che i commissari sono dei pubblici ufficiali.

Ricordo che tre gg prima dello svolgimento della prova riceverete una telefonata da parte della scuola per ricordarvi la data e l’orario di convocazione ed effettuare il cosiddetto “triage”.

Il giorno dell’esame si consiglia, nel caso in cui si debba proiettare materiale multimediale originale di personale creazione, di venire forniti di pen drive e/o di materiale cartaceo che saranno igienizzati dal personale preposto. Non dimenticare la carta di identità.

 

INGRESSI PER CIASCUNA CLASSE ED AULA ASSEGNATA

Per garantire l’accesso scaglionato e distanziato si comunica agli alunni di verificare nella tabella sottostante, in relazione a ciascuna classe quinta della sede centrale e della sede distaccata di Gravina, l’ingresso al quale presentarsi e l’aula di svolgimento del colloquio. 

Il percorso da seguire sarà quello indicato dalla segnaletica orizzontale e dal collaboratore scolastico preposto alla Commissione.

La collaborazione di tutti è fondamentale per la buona riuscita dell’organizzazione tendente ad evitare situazioni di incontro.

 

Sede Centrale

Ingresso e Uscita

Commissioni

Aule

Piano

Via Imperia n. 21

5LG - 5LA*

61

Terra

5SA - 5SB

48

Terra

5LD

55

Terra

5A - 5C

46

Piano Palestra

Via Imperia n. 19

5LA - 5B

65

Terra

Via San Filippo Neri

5LB - 5LF

43

Piano Palestra

5LC - 5LE

101

Piano Palestra

 

Plesso Gravina

Ingresso e Uscita

Commissioni

Aule

Piano

Via Zangrì -ingresso principale

5SA - 5A

1-3

Terra

Via Zangrì -ingresso laterale

5LA

15

Terra

 Catania 07/06/2021                                                      

        Il Dirigente Scolastico
                                                              Prof.ssa Pietrina Paladino

                                                                               

Allegati

Allegato 1: Autocertificazione