Da sogno a realtà: tre nostri ragazzi premiati al concorso “Diventa giornalista”

 

    La vittoria nasce sempre da un “osare”: osare mettersi in gioco, osare uscire dalla comfort zone e osare abbattere le barriere della “pudicizia” che spesso  tengono legati al di qua del  confortevole noto e conosciuto.  

  Quando l’anno scorso il nostro Liceo ha abbracciato l’invito di newsicilia.it, con il pieno appoggio della nostra Dirigente, prof.ssa Concetta Mosca, sempre pronta ad accogliere ogni proposta finalizzata alla crescita dei nostri ragazzi, i nostri ragazzi, titubanti e incerti, hanno dato forma ai loro pensieri e si sono lanciati. Non confidavano molto nell’idea della vittoria e invece Giada Belfiore ed Enrico De Pasquale di IV LC e Agata Gamuzza di III D, guidati dalle loro docenti Patrizia Curatolo e Concetta Caputo, hanno presto fatto i conti con l’euforia che questa dispensa, conquistando sei mesi di stage gratuito presso la sede di Newsicilia.  

 

  Lunedì 20 Novembre al Romano Palace Luxury Hotel accolti da Sergio Ragalbuto, Direttore di newsicilia.it, la testata on line che da sei anni promuove il concorso nelle scuole di Catania e provincia, sono stati chiamati Dirigenti e docenti. Ma i veri autentici protagonisti sono stati i ragazzi  vincitori del concorso a cui i numerosi prestigiosi ospiti si sono rivolti, regalando riflessioni motivazionali, “pezzi” di vita vissuta, manifestando fiducia verso una generazione a cui è affidata la gestione di un futuro individuale e collettivo che ci auspichiamo migliore.

 La stretta connessione tra ricchezza di parole e ricchezza di pensiero è stata il cuore del messaggio dell’Arcivescovo di Catania, Sua Eccellenza Monsignor Luigi Renna, che così si è rivolto ai nostri ragazzi: 

 Permettetemi alcuni consigli: un buon giornalista è un buon lettore. Se non si legge letteratura, libri, giornali si è davanti a persone che non riescono a trasmettere la ricchezza di un pensiero e la fluidità del lessico. Siate dei grandi lettori.

Forte motivazione verso il raggiungimento di obiettivi e sogni la cui strada non è scevra da ostacoli arriva dal Ministro per la Protezione Civile e le Politiche del Mare, Nello Musumeci: 

Non tutti farete il giornalista, ma ognuno ha un sogno da realizzare. Non arrendetevi mai, ragazzi. Non abbiate mai paura della vita, qualunque cosa accada. Se cadete, rialzatevi. Anche con le ginocchia sbucciate.

Il Dottor Alberto Cardillo, portavoce del Presidente dell’ARS, Gaetano Galvagno impossibilitato a presenziare, ha sottolineato quanto l’ARS sia vicina al mondo del giornalismo che, tuttavia, oggi “non attraversa un momento facilissimo, nonostante sia fondamentale l’intermediazione dei quotidiani e del mondo dei professionisti dell’informazione“.

Sulla necessità della costruzione di un pensiero libero e autonomo e sul ruolo che la scuola quotidianamente svolge perché si formino menti pensanti, ha dibattuto Emilio Grasso, Dirigente dell’Ufficio Scolastico Provinciale: L’informazione deve essere obiettiva e questo deve avvenire anche tra i banchi di scuola. Occorre sentire ma farsi una propria opinione, le idee non devono essere condizionate dal giudizio altrui

Come sempre, Ad Maiora!

 

La Referente del progetto

Prof.ssa Patrizia Curatolo